hovistocose

di cinema, soprattutto, e un po' di quel che capita

Chi sono

Pur non essendo affetto da disturbi dissociativi dell’identità (o almeno credo), sono consapevole dei miei molti me.

C’è il Vincenzo-figlio, nato nel 1984 in una cittadina piemontese famosa per il carnevale e per un glorioso passato informatico-industriale.
C’è il Vincenzo-marito (di Sabrina, since 2011).
Il Vincenzo-zio (di Alice, new entry 2020).
Il Vincenzo ex studente secchione, con una laurea e un master all’attivo, entrambi cum laude (ci tengo).
Il Vincenzo lavoratore col posto fisso (categoria zaloniana).
Il Vincenzo amante dei viaggi (qui sopra mi vedete uscire da un cunicolo Vietcong nella giungla fuori Saigon, in Vietnam – correva l’anno 2019, quando si poteva viaggiare, bei tempi!).

Ma questo è uno spazio dedicato al Vincenzo cinefilo e commentatore di cinema. Una passione che risale agli anni dell’università e che si è via via affinata, andando a occupare una buona parte delle mie serate e nottate insonni.

Ho iniziato scarabocchiando appunti sulle Moleskine, per poi cedere ad uno dei miei rarissimi slanci “social”, iniziando a scrivere recensioni per alcuni siti di cinema.
Nel 2017, insieme a Paolo, Marco e Mattia, ho fondato il cine-blog collettivo L’ultimo Spettacolo.
Nel 2019 ho iniziato a scrivere per la rivista online CineLapsus, mentre nel 2020 ho iniziato a collaborare con la webzine OndaCinema.

Insomma, cerco di passare il tempo…
e questo blog, più che l’ennesimo spazio in cui scrivere e pubblicare cose, sarà un luogo di sintesi, dove raccogliere ciò che scrivo qua e là, con un taglio un po’ più personale e un approccio più ondivago, utilitaristico, sconclusionato…